Solita Gesam Lucca formato trasferta, anche Empoli si inchina

Aggiornato il: 11 giu 2020

Use Scotti Rosa Empoli: Stepanova 10, Morris 11, Ruffini ne, Madonna 2, Trimboli 13, Francalanci ne, Malquori ne, Manetti, Ramò, Narviciute 3, Bastianoni ne e Mathias 17 Allenatore: Alessio Cioni

Gesam Lucca: Jakubcova 11, Zempare 11, Ravelli 2, Jeffery 10 e Bonasia 15, Madera 9, Smorto 8, Orsili 2, Azzi ne, Vitari ne, Cibeca ne e Farnesi ne Allenatore: Francesco Iurlaro

Arbitri: Daniele Foti, Daniela Bellamio e Rebecca Di Marco

Parziali: 14-14, 31-32 e 43-52

Finale: 56-68

Nel segno del cinque, come il numero di vittorie consecutive e come i successi esterni in altrettanti impegni, il Basket Le Mura Lucca sbanca il “PalaSammontana” di Empoli per 56-68 nel piatto forte di questa nona giornata. Di fronte ad una squadra in grande forma, sospinta dai propri sostenitori, desiderosi di ottenere la prima storica affermazione contro Gesam, le ragazze di Francesco Iurlaro hanno avuto la meglio in questo derby grazie al break decisivo operato nel terzo periodo, dopo un primo tempo veramente equilibrato e costellato da un punteggio basso. Lucca che resta così al secondo posto della graduatoria assieme a San Martino di Lupari, Venezia e Ragusa, con le siciliane che devono recuperare il match con Costa Masnaga, e a solo due punti di ritardo dalla capolista Schio. Da applausi il rendimento delle biancorosse, capaci di mettere in mostra, oltre ad un’ottima cifra tecnica, un carattere da grande squadra. La freddezza mentale, unita alla convincente prestazione delle lunghe biancorosse che hanno limitato il raggio di pericolosità di Stepanova e Mathias, hanno fatto pendere la bilancia dalla parte di Lucca, meritatamente vittoriosa. Ennesima dimostrazione di un gruppo forte, con ognuna interprete chiamata in causa decisiva nel fornire il proprio mattoncino a questa settima vittoria su nove partite.

Tanto agonismo, ritmi frenetici e voglia di lottare su ogni palla come se fosse l’ultima sono stati gli ingredienti principali di un derby toscano, il terzo da due stagioni a questa parte, molto sentito. Cioni sceglie per il quintetto iniziale Stepanova, Mathias, Madonna, Trimboli e Morris; Iurlaro, dal canto suo, risponde con Jakubcova, Zempare, Ravelli, Jeffery e Bonasia. Ospiti che partono meglio portandosi sul 6-3 dopo 3’40’ di gioco. Veemente la reazione dell’Use Scotti che, trainata da Mathias (17 punti per lei alla fine) e dalla tripla di Trimboli, ribalta il punteggio sul 12-8 costringendo il tecnico di Lucca a chiamare time-out.

Il parziale di fine primo quarto consente alle biancorosse di impattare sul 14-14 per effetto del canestro di Jakubcova, sempre più a suo agio nel campionato italiano. Ennesima doppia doppia stagionale da 11 punti e 14 rimbalzi per il pivot slovacco. Anche nel secondo quarto le contendenti trovano con il contagocce, soprattutto in avvio, la via del canestro con tanti errori dettati dalla frenesia. Un problema al ginocchio destro costringe Tayara Madonna a terminare anzitempo la partita. Gesam prova a piazzare la prima fuga di serata grazie a Smorto e alle triple di Madera e Bonasia che valgono il 21-28. Empoli che non demorde ricucendo il parziale sino al 31-32 con cui si arriva all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto, dopo un abbrivio favorevole alle padrone di casa con le triple di Trimboli e Morris per il momentaneo 36-34, Lucca opera il break decisivo. Importante il contributo fornito alla causa da Giovanna Smorto: una tripla, una penetrazione sotto canestro, una palla scippata e tramutata in due punti da Chucky Jeffery sono solo alcuni dei gesti tecnici migliori offerti dalla classe 1999. Gesam che arriva al quarto e ultimo tempo sul 43-52. Maci Morris prova a rianimare i tifosi di fede locale con una tripla, “pareggiata” da quella senza ritmo da Jeffery che induce Cioni a chiamare time-out con 3’39’’ ancora sul tabellone. Empoli riesce a riportarsi sul -5, venendo poi definitivamente staccata dai due canestri targati Batabe Zempare.

Finisce 56-68 al PalaSammontana con Lucca che prosegue nel suo campionato di vertice, frutto del lavoro compiuto durante la settimana dalle ragazze di coach Iurlaro e della programmazione dettata dalla società.

_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Comunicato Stampa della Società USE Empoli

E’ comunque una Scotti da applausi

Serie A1 Femminile | 08 dicembre 2019

La squadra di coach Cioni perde in casa il derby con Lucca dopo una gara combattuta fino in fondo. Preoccupazione per un infortunio a Madonna nella seconda frazione. Domenica trasferta sul campo di Costa Masnaga USE SCOTTI ROSA Stepanova 10, Morris 11, Madonna 2, Trimboli 13, Francalanci ne, Malquori ne, Manetti, Ramò, Narviciute 3, Bastianoni ne, Mathias 17. All. Cioni (ass. Cesaro/Ferradini/Giusti) GESAM GAS E LUCE LUCCA Jeffery 10, Jakubcova 11, Bonasia 15, Ravelli 2, Zempare 11, Azzi ne, Cibeca ne, Orsili 2, Vitari ne, Farnesi ne, Madera 9, Smorto 8. All. Iurlaro

Arbitri: Foti di Vittuone, Bellamio di Latina e Di Marco di Ferrara

Parziali: 14-14, 31-32 (17-18), 43-52 (12-20), 56-68 (13-16)

Il derby toscano di A1 è della Gesam e Gas Lucca che passa a Empoli sul campo della Scotti per 56-68. Un risultato giusto che premia la squadra che gioca meglio nell’arco dei 40 minuti ma che non condanna sicuramente l’Use Rosa, protagonista di una gran partita. Le ragazze di Alessio Cioni avevano due cose da fare per provare a portare a casa i due punti: dare il massimo e sbagliare poco. Sul primo aspetto bisogna solo alzarsi ed applaudire la squadra che, pur alle prese con poblemi fisici, non molla mai e mette in campo tutto quello che ha in corpo. Sul secondo, invece, in alcuni momenti della partita la squadra biancorossa commette troppi errori (alcuni anche banali) che, in gare come queste, non ti puoi permettere. La differenza fra le due squadre si vede proprio in questi frangenti topici della partita, quando l’Use fatica a trovare soluzioni sicure mentre Lucca, da parte sua, sa a chi dare la palla e chi la prende la trasforma in canestro. In fondo è la differenza che c’è fra una squadra di prima fascia come Lucca e la Scotti che, lo diciamo a voce bassa, ha finora dimostrato di poter stare in fascia media. Il tutto senza dimenticare l’infortunio di Madonna nella seconda frazione che toglie alle biancorosse un punto di riferimento importante accorciando ancora di più le rotazioni biancorosse. Resta infine un messaggio che arriva dai 40 minuti: anche una squadra in forma e del valore di Lucca, per vincere a Empoli, deve faticare, e tanto. Mathias scalda subito il pubblico di casa e la Scotti, nei primi frangenti, concede troppo a rimbalzo e soffre un po’. Con Jakubcova in panchina, Madonna e Morris ne approfittano per il 6-6 e la tripla di Trimboli ed il canestro di Mathias fissano il 14-8. Parziale Lucca nel finale ed al primo riposo si va sul 14-14. La Scotti sbaglia molto e trova i primi punti con Narviciute al 4′. Coach Cioni ordina anche la zona e Stepanova dall’arco entra in partita: 21-18. E’ qui che Madonna deve uscire dal campo toccandosi il ginocchio e non rientrerà più; Lucca tocca il 21-28, ma ecco la reazione biancorossa: Mathias, Morris e un libero di Narviciute mandano le squadre al riposo sul 31-32. La tripla di Trimboli e Morris dal campo fanno tenere la testa avanti alle biancorosse (36-34) ma è questa la fase in cui Lucca scappa. Con un arbitraggio che, come capita sempre, va dalla parte di chi ha l’inerzia in mano e con le sua maggiori sicurezze, la squadra ospite scuote la partita col 40-50 e cui replica Trimboli con un libero mentre, sul secondo sbagliato, c’è il rimbalzo ed il canestro di Mathias: 43-50 che al 30′ diventa 43-52. La Scotti non molla, Morris mette la tripla del 46-52 e quella successiva gira beffarda sul ferro ed esce, mentre sul fronte opposto Lucca segna. Al 5′ siamo 48-59 ma di mollare ancora non se ne parla. Al 7′ Trimboli e Mathias firmano il 56-61 ma Zempare, in due azioni consecutive, è brava a segnare sempre mentre l’ultimo tiro della speranza empolese finisce ancora sul ferro. Lucca va a vincere 56-68. Per la Scotti domenica altro scontro salvezza sul campo di Costa Masnaga.

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Rassegna Stampa del giornale: “La Nazione “

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Rassegna Stampa del giornale: “Il Tirreno “

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Nelle apposite pagine del nostro sito potrete trovare foto del match, classificarisultati della 9°a giornata e calendario, tabellini

0 visualizzazioni

Privacy - Regolamento
A.S.D. BASKET FEMMINILE LE MURA con sede legale in Lucca, Viale Carlo del Prete 703 c/o Studio Dott. Stefani Portorelli e Associati - P. IVA 01496170463 - CODICE FIP: 032159 

  mail info@basketlemuralucca.com  PEC: basketlemura@legalmail.it

© 2020 by BASKET LE MURA LUCCA