Serie B: beffa dalla lunetta a tempo scaduto a La Spezia

6° giornata campionato di Serie B Cestistica Spezzina Vs Ruosh Le Mura Spring  62 a 61

Peccato. Non tanto per la sconfitta ma per il modo con cui è arrivata. Per capire, bisogna cominciare proprio dalla fine dalla fine quando La Spezia va in lunetta a cronometro fermo (il tabellone segna 0) e gara finita sul 61 pari dopo che dell’arbitro fischia al termine di un’azione convulsa (più rugby che basket) un fallo che nessuno ha visto. La Spezia va in lunetta a partita finita e fa uno su due, quello che serve per portare a casa la vittoria. Un finale amaro, perché una gara così avvincente e avrebbe meritato un epilogo diverso, magari un bel supplementare.

La partita comunque è stata vibrante con le squadre sempre vicine. Comincia bene La Spezia (questa volta al  completo) che forse è più abituata al terreno di gioco davvero poco adatto ad ospitare una gara di B. Le lucchesi soffrono la velocità di Costa, le spezzine l’uno contro uno di Maffei e il tiro di Petri. Il primo tempo si chiude con La Spezia avanti di 5 (37/32). Il secondo tempo parte con Lucca decisa a rientrare e con una Benicchi ispirata (10 punti nel  3°quarto) che spinge Le Mura Spring ad un incollatura da La Spezia (51-50). Il quarto quarto è un susseguirsi di emozioni con Lucca che segna per prima scavalcando le spezzine e con Spezia che reagisce da par suo. A 1’52 il tabellone dice 59 pari. Lucca sembra avere più energia. Petri va in lunetta e fa 2 su 2 per il 61 a 59 lucchese. La Spezia trova un varco e si riporta pari 61 a 61. I secondi finali sono convulsi. Lucca va in lunetta a 40″ dalla fine ma spreca, La Spezia non concretizza il suo attacco, Lucca riparte ma perde palla in attacco, La Spezia ci riprova ma Lucca chiude la parta e cerca di ripartire, La Spezia pressa, è bagarre a centrocampo con più di una ragazza stesa al terra per cercare di afferrare la sfera che sembra impazzita. Tutto sembra preludere al prolungamento del match e invece il “richiamo del sabato sera” fa calare il sipario sul cemento del PalaMarola.

Conclusioni. La Spezia al completo ha alcune giocatrici di esperienza ed è certamente una squadra in grado di competere con tutte. Lucca conferma quanto già si sapeva. Squadra con un anima precisa che senza dubbio potrà recitare un ruolo in questa competizione.

Cestistica Spezzina Vs Ruosh Le Mura Spring  62 a 61 (parziali 18/14 – 19/18 – 14/18 – 11-11) Tabellini: Cestistica Spezzina: Alesiani 4, Algrighetti 4, Ardoino ne, Costa 19, Piastri 7, D’ambra 2, Bertella 4, Russo 12, Profetti 6, Bertucci. All. Corsolini. Ass. Basso. Ruosh Le Mura Spring: Nerini, Maffei 14, Petri 16, Gaeta 2, Doda, Razza 1, Benicchi 18, Filippetto ne, Bonciolini G. 6, Pacini, Bonciolini A. ne, Masini 4. All Giuseppe Piazza, Vice All Andreoli Luca. Preparatore Fisico Sciandra.

#giovanilebasketfemminile #SerieB

0 visualizzazioni

Privacy - Regolamento
A.S.D. BASKET FEMMINILE LE MURA con sede legale in Lucca, Viale Carlo del Prete 703 c/o Studio Dott. Stefani Portorelli e Associati - P. IVA 01496170463 - CODICE FIP: 032159 

  mail info@basketlemuralucca.com  PEC: basketlemura@legalmail.it

© 2020 by BASKET LE MURA LUCCA