Rassegna stampa post Lucca vs Venezia 52-74


Fonte dati: "La Nazione"

Gesam Gas e Luce le Mura Lucca – Umana Reyer Venezia 52 – 74


(Parziali: 16-23; 27-45; 42-58)

Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca: Azzi n.e., Jakubcova 4, Cibeca n.e., Spreafico 7, Pastrello 7, Russo 6, Orsili, Miccoli 4, Pallotta, Harper 18, Smorto, Tunstull 6 (All. Francesco Iurlaro)

Umana Reyer Venezia: Bestagno 4, Carangelo 12, Pan 8, Natali 5, Anderson 10, Petronyte 10, Fagbenle 20, Meldere, Attura 3, Penna 2 (All. Giampiero Ticchi)

Totali di squadra: Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca: tiri da 2 21/45, tiri da 3 1/14, t.l. 7/12, rimb. dif. 18, rimb. off. 7, p.p. 12, p.r. 11, assist 14 Umana Reyer Venezia: tiri da 2 15/37, tiri da 3 6/14, t.l. 26/30, rimb. dif. 31, rimb. off. 12, p.p. 17, p.r. 7, assist 15

L’Umana Reyer non si ferma ed espugna il Palatagliate grazie a una prova corale di tutto rispetto contro la quale solo a tratti la Gesam è riuscita ad opporsi. A sorpresa, Linnae Harper, neo acquisto toscano arrivato in sostituzione della “fuggitiva” DJ Williams, viene schierata da coach Iurlaro contro le previsioni…e le dichiarazioni riportate dai giornali locali alla vigilia. Subito a bersaglio Petronite che sfrutta l’assist di Carangelo poi il bis di Fagbenle che capitalizza a dovere la palla consegnatale dalla lunga lituana. La reazione delle padrone di casa non tarda ed è Tunstull a depositare. Il canestro di Fagbenle costringe Iurlaro all’immediato time out per mettere a posto le proprie maglie difensive. Non muta l’inerzia del match con Anderson e Spreafico a segno dai 6,75. Per Carangelo è solo retina dalla lunga e la Reyer tocca quota 12 a metà quarto. Prime sostituzioni nei quintetti iniziali con Russo che trova subito il bersaglio da sotto misura. L’antisportivo sancito a Tunstull manda in lunetta Fagbenle che non si lascia sfuggire l’occasione siglando il suo sesto punto personale. Pastrello dall’angolo non perdona e riporta il divario sul -5 (9-14 a -3,51). La lunetta premia Petronyte confermando la supremazia delle lunghe lagunari che si cercano a più riprese con ottimi risultati. Ancora Fagbenle subito replicata da Spreafico ed è ancora la numero 14 di sponda veneziana a far avanzare il punteggio. Lucca non demorde e Jakubocva si iscrive finalmente a referto. Petronyte cerca con ostinazione il canestro ma, dopo quattro rimbalzi consecutivi in attacco, viene premiata solo da un 1/2 dalla linea della carità. Il tecnico toscano ricorre ad Harper nel tentativo di dare uno scossone alla gara. Due palloni persi dall’Umana consentono a Lucca di recuperare sul finale di frazione anche se gli ultimi punti sono di “Gigi” Petronite che chiude i primi 10′ sul 16 a 23. Inizia meglio il secondo quarto Lucca con Harper sotto i riflettori. Russo realizza dopo il recupero dell’ex TTT Riga. L’ennesimo canestro di Harper infiamma gli spalti e vale il 22 a 24 dopo poco più di un minuto. Attura aggiusta la mira da oltre l’arco e scava nuovamente un piccolo solco tra le due formazioni. Penna frena il recupero delle padrone di casa, poi la percussione di Pan porta altri due punti ai liberi e sorte analoga tocca a Fagbenle che scrive sul tabellone un rassicurante 22 a 33. Nuovamente Pan in evidenza, questa volta da oltre l’arco, e L’Umana Reyer avanza sul +14. Il bonus falli raggiunto dalla Gesam consente a Carangelo di incrementare il divario. Serie di canestri messi a segno su entrambi i fronti e squadre che rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 27 a 45 dopo lo slalom nel pitturato e l’appoggio di Anderson. L’intervallo lungo non modifica quanto visto nella prima parte dell’incontro e le orogranata con Fagbenle, Anderson da tre e Carangelo dalla lunetta raggiungono in un amen quota 52. Petronyte annichilisce Tunstull con una stoppata e costringe coach Iurlaro a sbracciarsi invocando alle sue ragazze maggior intensità. Yvonne Anderson raggiunge la doppia cifra (27-54 a -8,03) e subito dopo Fagbenle incrementa per due volte consecutive il proprio bottino personale firmando il +30. La Reyer rifiata amministrando il vantaggio acquisito e dando modo a Linnae Harper, ben spalleggiata da Miccoli, di confermare le proprie qualità balistiche. Lucca rosicchia così qualche punticino con un parziale di 14 a 0 a proprio favore e concludendo il terzo periodo sul 42 a 58. Fagbenle e Natali interrompono il digiuno offensivo reyerino portando l’Umana sul +21 ma Lucca, come da copione, non molla un centimetro sul proprio legno trascinata da Spreafico. Pan scardina la difesa toscana dalla lunga distanza e infonde calma ai propri colori. E’ un’azione da tre punti di Petronyte a vanificare le speranze residue della Gesam costringendola ad un finale tutto in salita nel quale il risultato non viene mai messo in discussione. L’Umana Reyer mantiene con pieno merito la propria imbattibilità conservando il primo posto della classifica generale. Lucca avrà il tempo per perfezionare i propri meccanismi adattandoli al meglio ad una Linnae Harper che, sbarcata dall’aereo da pochi giorni, ha dato subito prova delle sue grandi potenzialità. (s.v.)

Fonte dati: "Reyer Venezia"

Si ringrazia Foto Alcide:


Privacy - Regolamento
A.S.D. BASKET FEMMINILE LE MURA con sede legale in Lucca, Viale Carlo del Prete 703 c/o Studio Dott. Stefani Portorelli e Associati - P. IVA 01496170463 - CODICE FIP: 032159 

  mail info@basketlemuralucca.com  PEC: basketlemura@legalmail.it

© 2020 by BASKET LE MURA LUCCA