Isola Cup a Schio. Gesam Gas sconfitta con onore

In una bellissima atmosfera, in un PalaTagliate gremito come mai prima, si è giocata la finalissima della Coppa Italia di basket femminile di serie A1 2013, Isola Cup, giunta alla sua 21esima edizione. Ad aggiudicarsi il trofeo, per la settima volta nella sua storia, la Famila Schio che ha dimostrato una forza ed una classe inarrestabile. A Lucca serviva una gara perfetta, fatta di cuore, concentrazione e determinazione fuori da ogni canone per avere la meglio su una corazzata di questo tipo. Le ragazze biancorosse ce l’hanno messa tutta, supportate da un grandissimo pubblico, ma non è bastato. Troppo forte la Famila, troppo alte le percentuali delle ragazze di coach Lasi nel primo tempo, a dispetto di una Gesam Gas sicuramente meno ispirata della semifinale. Vittoria meritata per le orange, ma appuntamento sicuramente rimandato ai playoff.

Prima del fischio d’inizio l’inno d’Italia, emozionante come sempre dal vivo ed in questo tipo di eventi, intonato dalla Filarmonica Giacomo Puccini di Segromigno in Monte. Ma è tempo di giocare, perchè in ballo c’è il primo trofeo di stagione. Per Gesam Gas, all’esordio nella finale della competizione, in casacca rossa e bianca, scendono sul parquet Gianolla, Bagnara, Andrade, Johnson e Ruzickova; McCray, Sottana, Masciadri, Godin e Lavander per la Famila, in nero-arancio.

Primo quarto ed è subito battaglia, soprattutto di nervi. Schio parte meglio facendo valere la sua fisicità sotto canestro con Lavender, ma Lucca resta lì, con Ruzickova e Gianolla (13 a 8 Schio a metà parziale). Bagnara accorcia dalla lunetta (-3), ma le ospiti tornano a +6 con la seconda tripla di Sottana (16 a 10 orange). La Famila difende con ordine trova il +10 con quattro punti consecutivi di Lavender (14 per lei nel parziale). Tripla di Bagnara e affondo di Ress per il -5 a 2,30 dal termine; buona difesa lucchese e tripla di Dotto per il -2, per il boato del PalaTagliate. Lavender e Ruzickova a segno a fine quarto, per il 22 a 20 Famila. Nel secondo parziale a segno Dotto in apertura per l’aggancio a quota 22, ma la tripla di Macchi riporta avanti le ospiti. Lucca tiene in difesa e segna con Ress, ma è ancora Macchi a far male dalla distanza (28-24 Famila a -7). Sottana e Nadalin portano lo score sul 31 a 26, ma Johnson e Bagnara accorciano (31 a 30, -4,30 al termine). Le orange però non si fermano e trovano punti con percentuali disarmanti grazie a Nadalin, Macchi (4), Lavender e Sottana, per il +13 ad un minuto dal termine (parziale di 13 a 1 Famila). Andrade allo scadere e parziale di 44 a 33 Schio. Orange con il 66% dal campo contro il 45% lucchese.

Nella ripresa le squadre combattono punto a punto, ma la Famila mantiene le altissime percentuali dei primi due tempi, riuscendo quindi a lasciare il gap invarato (52 a 38 al minuto 5). Stessa musica poi per tutto il parziale, con Lucca che prova a venir fuori, ma le ospiti non lasciano nulla al caso, difendendo forte ed attaccando con sicurezza (60 a 44 Schio al terzo fischio). Nadalin sblocca l’ultimo quarto dopo due minuti di gioco (+20) poi segnano Andrade, McCray e Ress dalla distanza (66 a 49 a-6). I rimbalzi catturati da Schio pesano come macigni e consentono al cronometro di scorrere inesorabile. Ci prova Dotto per Lucca, ma è un fuoco di paglia, perchè le ospiti non perdono lucidità e con la stessa intensità dei primi minuti si aggiudicano il match, con il punteggio di 73 a 51.

Tripudio dei tifosi orange per una vittoria meritata delle loro beniamine. Sul palco, montato per l’occorrenza a metà campo, le premiazioni. Lo sponsor della manifestazione, ISOLA S.P.A. ha premiato, con il premio fairplay, Giorgia Sottana (designata dal coach della Nazionale Roberto Ricchini). Il premio Isola Cup al capitano orange, Raffaelli Masciadri, mentre Mvp della finale, premiata dal presidente della LegaBasket Paolo De Angelis, Jantel Lavender, top scorer con 26 punti e 5 rimbalzi. Infine, fra gli applausi di tutto il PalaTagliate, la consegna bellissima Coppa Italia al Famila Schio.

Sottana in conferenza stampa: “E’ stata una vittoria del gruppo, che forse per la prima volta in stagione ha fatto vedere di cosa è fatto. Un applauso ai tifosi di Lucca, davvero incredibili”. Dello stesso avviso capitan Masciadri: “Per noi una grande vittoria. Non era facile, ma abbiamo affrontato la gara con una determinazione incredibile”.

Maya Ruzickova, visibilmente dispiaciuta: “Ce l’abbiamo messa tutta, ma loro stasera sono state perfette. Ci rivedremo ai playoff”.

Coach Lasi: “Devo per prima cosa fare i complimenti all’organizzazione e al pubblico. Sulla partita posso dire che sono felice, perchè abbiamo giocato da squadra, mantenendo la stessa intensità per quaranta minuti”.

Coach Diamanti: “Voglio sottolineare che la Società ha dimostrato di essere all’altezza delle aspettative e che abbiamo un pubblico fantastico. La crescita della squadra in questi anni è andata di pari passo con quella della Società e questa è una cosa non da poco, anche in previsione futura. Sulla partita posso dire che Schio, da grande squadra, ha meritato la vittoria. Hanno avuto un approccio migliore del nostro e non hanno mai mollato. Noi dovevamo mettere tutta l’energia possibile per compensare la loro forza e tecnica, ma stasera loro sono state superiori, spezzando il match con grandi percentuali”.

Infine le parole del Presidente della Lega De Angelis: “Faccio i complimenti al Le Mura, al presidente Cavallo e a Lidia Gorlin per la grande organizzazione. Faccio i complimenti anche al bellissimo pubblico lucchese, che ha dimostrato rispetto per tutta la gara. Oggi ha vinto il basket femminile e il premio dello sponsor Isola, io gioco pulito, è davvero il miglior riconoscimento per questa bellissima manifestazione”.

Forza Lucca, non mollare mai!

Il tabellino:

Gesam Gas Lucca – Famila Schio 51-73 (20-22, 33-44, 44-60)

GESAM GAS LUCCA: Johnson A. 3 (1/5), Dotto F. 7 (2/8, 1/4), Spreafico L. NE , Ress K. 10 (3/8, 1/2), Andrade M. 8 (4/6, 0/2), Favilla G. NE , Mei C. NE , Bagnara B. 12 (2/3, 2/5), Ruzickova M. 6 (3/10), Gianolla A. 5 (0/2, 1/2), All. Diamanti Mirko

FAMILA WÜBER SCHIO: Consolini C. (0/1), Mc Cray D. 8 (4/11), Sottana G. 11 (0/3, 3/3), Wambe K. 2 (0/1), Masciadri R. 4 (2/4, 0/2), Ramon E. , Godin E. (0/3), Lavender J. 26 (11/15), Nadalin J. 8 (3/4), Macchi L. 14 (3/4, 2/3), All. Lasi Maurizio

Arbitri: Triffiletti di Messina e Caruso di Roma

Note: spettatori 2500. Gesam Gas Lucca tiri da due 15/42 (35,7%), tiri da tre 5/15 (33,3%), tiri liberi 6/8 (75%), rimbalzi dif. 21, off 5, palle perse 14, rec. 17. Famila Wüber Schio tiri da due 23/45 (51,1%), tiri da tre 5/9 (55,6%), tiri liberi 12/14 (85,7%), rimbalzi dif. 33, off 7, palle perse 17, rec. 14.

0 visualizzazioni

Privacy - Regolamento
A.S.D. BASKET FEMMINILE LE MURA con sede legale in Lucca, Viale Carlo del Prete 703 c/o Studio Dott. Stefani Portorelli e Associati - P. IVA 01496170463 - CODICE FIP: 032159 

  mail info@basketlemuralucca.com  PEC: basketlemura@legalmail.it

© 2020 by BASKET LE MURA LUCCA